Celebrazione domestica del Giorno del Signore 19 Aprile 2020

Molte parrocchie in questo tempo di digiuno eucaristico si stanno attrezzando per trasmettere la messa domenicale in streaming.
Noi, con alcune altre parrocchie abbiamo fatto una scelta diversa: tre piccoli sussidi per la celebrazione domestica del Giorno del Signore. A un mezzo di comunicazione di fronte al quale non puoi che essere spettatore passivo, abbiamo preferito una modalità di celebrazione attiva, fondata sul sacerdozio comune di tutti i battezzati, dando un valore attuale all’espressione “Chiesa domestica”.
I sussidi possono essere scaricati o ritirati in chiesa. Al termine delle celebrazioni chiediamo anche un ritorno, un commento sul Vangelo che raccoglieremo insieme ad tutti gli altri per formare una grande riflessione condivisa. Buona Domenica.

I SUSSIDI, OLTRE CHE SCARICABILI, SONO DISPONIBILI IN CHIESA.

Per la preghiera dei bambini: 2 domenica di Pasqua – anno A – 2020 Bambini

2-domenica-di-Pasqua-anno-A-2020-Isolotto-Bambini

Per la preghiera personale a casa: 2 domenica di Pasqua – anno A – 2020 Personale

2-domenica-di-Pasqua-anno-A-2020-Isolotto-Personale

Per la preghiera in famiglia: 2 domenica di Pasqua – anno A – 2020 Famiglia

2-domenica-di-Pasqua-anno-A-2020-Isolotto-Famiglia


Pubblichiamo di seguito il commento al Vangelo del nostro parroco, Don Luca


Carissimi, Ringrazio ancora una volta per i contributi di tutti, del Triduo Pasquale e della seconda domenica di Pasqua. Allego la raccolta per arricchirci vicendevolmente.Un grande abbraccio. Luca
Triduo e 2 domenica di Pasqua – le nostre riflessioni

Triduo-e-2-domenica-di-Pasqua-le-nostre-riflessioni


Cari parrocchiani, invitiamo ognuno di voi a inviarci la propria riflessione, anche un semplice pensiero, entro le ore 14.00 della domenica. Raccoglieremo tutte le riflessioni e le condivideremo con voi entro le ore 18.00, così da celebrare anche a distanza la nostra comunione.

Potete inviare il Vostro contributo compilando direttamente la scheda sottostante.

Vi ringraziamo per la partecipazione!

6 Replies to “Celebrazione domestica del Giorno del Signore 19 Aprile 2020”

  1. MARZIA FRATTI

    Il passaggio dalla paura alla gioia è ciò che ne deriva dall’incontro con Gesù, il risorto! Le paure ci sono, non sono scomparse magicamente ma vogliamo viverle senza rimanerne schiacciati, senza chiuderci in noi stessi: guardare in faccia le nostre paure, anche la paura della morte di cui parliamo troppo poco, che ci turbano e ci allontanano dagli altri e dal Signore. Nelle difficoltà, nei momenti difficili, quando siamo isolati, smarriti, impauriti Gesù viene e ritorna ancora a cercarci quando manifestiamo dubbi e incredulità!! In questi giorni, nel silenzio e nel raccoglimento della nostra casa, Gesù ci ha portato la pace: lui vuole la nostra pace!! Incontrare Gesù, la sua Parola, accogliere il soffio dello Spirito Santo è fare esperienza di resurrezione nella nostra vita! Ci chiediamo se tutto questo porterà un profondo e continuo cambiamento in ciascuno di noi singolarmente e come famiglia, per essere sempre testimoni dell’amore di Cristo morto e risorto per tutti noi!! Seguire l’esempio tracciato da Cristo e darne testimonianza perché tutta la comunità “risorga a vita nuova” e così si possa vivere nella fraternità e nell’amicizia gratuita, nel rispetto e aiuto reciproco; una comunità che non diffonde odio, rancori, divisioni ma che sa accogliere con misericordia le debolezze umane e sa donare amore con gioia!! Chiediamo al Signore che ci guidi su questa via rendendoci vigili e attenti alle nostre infedeltà e incredulità e ci renda capaci di risollevare noi stessi e gli altri nei momenti difficili, affermando con forza la nostra fede: Nostro Signore, Nostro Dio.

    Marzia Domenico

  2. Antonella,Marco e Giona

    Gesu appare, e questa è la seconda prova dopo la resurrezione che Lui ci mostra per rafforzare la nostra fede… nonostante tutto noi ancora mettiamo la ragione
    e i dubbi innanzi per non affidarci a Lui…vogliamo ancora prove, vogliamo capire il mistero ….
    Abbiamo provato allora a chiederci quando Gesù ci ha mostrato la sua divinità…e umilmente abbiamo riconosciuto le nostre richieste una per una , e come Lui c’è sempre stato, con i suoi tempi ci ha condotti dove siamo , e così abbiamo riconosciuto il miracolo…Dio risponde sempre con la Parola, la sua Presenza o i suoi Segni…Oggi vogliamo ringraziarLo per la Sua Misericordia nelle nostre vite! Buona domenica a tutti!!!

  3. Francesco

    Anche questa domenica abbiamo celebrato con il prezioso sussidio in collegamento con nonni e alcuni zii e cugini.
    Certo è che manca tanto del celebrare fisicamente vicini, il desiderio di celebrare la domenica insieme come popolo di Dio è forte e noi proviamo a farlo ripartendo e riscoprendo la sua dimensione familiare e domestica.

    Oggi in particolare come Tommaso stiamo sperimentando, nel mio caso in maniera sovrabbondante, la potenza del dubitare, che è anche Grazia perchè ci rende perdonabili e perdonati dal Signore, ed in fondo anche più veri perchè umani.

    Il commento di Luca poi mi ha fatto notare in particolare che proprio Tommaso era l’unico capace di uscire fuori, di non farsi chiudere dalla paura come gli altri, per questo mi sta ancora più simpatico.
    Uscire fuori, come in questo caso, può significare certamente perdere l’occasione di incontrare il Risorto che abita anche dietro le porte sprangate, così come tutte le strade del mondo da cui il discepolo “latitante” stava rientrando, ma di contro può significare sperimentare la grazia di un contatto personale con il Cristo e le sue ferite che pazientemente ci attende, rispetta i nostri tempi e ci dona Pace, la forza dello Spirito e il Perdono.

  4. Lucia, Ale, Nicco e Leo

    N. Questa celebrazione è stata particolarmente bella per il segno della croce fatto con l’acqua dopo tanto tempo, anche se non è acqua benedetta da un prete è come se fosse stata resa tale dalle nostre intenzioni.
    Dopo la lettura del Vangelo, abbiamo avuto tutti lo stesso pensiero. Prima, andare la domenica in chiesa era il nostro modo per andare a trovare il Signore e questo ci manca ma nel frattempo abbiamo riscoperto come invece è Lui che viene sempre e comunque a cercarci, qui chiusi in casa lui entra e sta in mezzo a noi.
    Poi abbiamo pensato che come Gesù ha mandato i discepoli nel mondo, anche noi siamo chiamati a dare testimonianza con le nostre opere, con concreti gesti d’amore nei quali si manifesta la presenza del Signore.

    L. Ringrazio il Signore perché questa situazione sta migliorando, perché tra un po’ i genitori torneranno a lavoro e questo vuol dire che anche noi potremo di nuovo uscire e rivedere i nonni, zii, cugini e amici.

  5. Silvia

    In questi giorni così particolari, in cui ci viene spesso chiesto di scegliere a cosa credere tra tutto quello che sentiamo, la vicenda di Tommaso ci aiuta tanto, ci fa sentire meno soli nella nostra debolezza di Fede e la luce di Gesù che irrompe e spiazza tutti e cambia ogni punto di vista è l’augurio più grande per tutti i nostri cuori tristi e l’invito a tenerli alti.

    • Monica

      Abbiamo celebrato insieme ai nonni, ci ha colpito molto come il primo saluto che il Signore ha riservato ai suoi apostoli e riserva a noi oggi è ‘pace’,…. Pace ai nostri cuori tribolati da tante preoccupazioni, timori…. Pace che otteniamo se apriamo i nostri cuori a Lui.
      Abbiamo pregato affinché il Signore ci doni occhi attenti a cogliere i bisogni dei tanti sofferenti in questo momento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


The maximum upload file size: 10 MB.
You can upload: image.
Links to YouTube, Facebook, Twitter and other services inserted in the comment text will be automatically embedded.